Oxandrolone Anavar WikiStero La Bibbia di Steroidi Anabolizzanti

Want to Know More About Sofia Gray Reviews?

21 de março de 2024
1хбет casino – Игровые автоматы онлайн, live казино в интернете
21 de março de 2024

Oxandrolone Anavar WikiStero La Bibbia di Steroidi Anabolizzanti

Oxandrolone Anavar WikiStero La Bibbia di Steroidi Anabolizzanti

Si tratta degli uomini che sospettano di soffrire, o che soffrono, di tumori alla prostata o alla mammella, delle donne in gravidanza, affette da un tumore al senso associato a livelli elevati di calcio nel sangue, o in caso di nefrosi o di elevati livelli di calcio nel sangue. Per questo motivo Oxandrolone viene utilizzato principalmente per stimolare la crescita nei bambini e prevenire l’osteoporosi nelle donne. Oxandrolone causa lievi sintomi di virilizzazione, o per nullla, che lo rendono uno steroide popolare tra le atlete femminili. I sintomi di virilizzazione sono solo raramente osservati a dosi giornaliere di mg. Gli effetti collaterali dell’oxandrolone sono sostanzialmente sovrapponibili a quelli di altri androgeni di sintesi o naturali.

Dosaggio di Oxandrolone (Anavar)

In ambito sportivo l’Anavar ® viene utilizzato per le sue discrete proprietà anabolizzanti alle quali contrappone una bassa attività androgenica. L’Oxandrolone è utile per aumentare la forza muscolare e costruire muscoli di qualità, senza causare ritenzione idrica o eccessivi guadagni di adipe. Per questo motivo viene utilizzato soprattutto nei periodi preagonistici; la sua efficacia è invece modesta se viene impiegato con lo scopo di aumentare al massimo la massa muscolare. Dopo la somministrazione l’Oxandrolone è rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale.

Oxandrolone: è un farmaco sicuro? Come funziona?

Inoltre l’interruzione improvvisa del trattamento può scatenare i sintomi di un’astinenza. L’oxandrolone viene somministrato per via orale, sotto forma di compresse. In genere è inserito all’interno di trattamenti combinati con altri farmaci. Agisce favorendo la sintesi di testosterone, promuovendo così l’aumento della massa muscolare.

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità e informazioni dal mondo Humanitas.
  • Nel periodo pregara viene talvolta associato ad altri steroidi anabolizzanti che non aromatizzano come il Winstrol ® o il Primobolan ®.
  • L’oxandrolone è uno steroide androgenico anabolizzante che si assume per via orale, sotto forma di compresse.
  • Il secondo motivo per cui Oxandrolone è così popolare è perché non aromatizza in alcun dosaggio.

COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Se non affrontata tempestivamente con una terapia farmacologica opportuna, tale condizione risulta pressoché irreversibile; l’unica valida soluzione è rappresentata da un intervento chirurgico specifico. L’Spectros 14 IU Spectrum Pharma appartiene alla famiglia dei 17-alfaalchilati, steroidi anabolizzanti a formulazione orale che, a causa di una particolare caratteristica chimica, risultano lesivi per il fegato. Nonostante ciò l’Oxandrolone è generalmente ben tollerato dagli atleti e non causa grosse alterazioni epatiche. Per questo motivo l’Anavar ®, oltre ad essere uno degli steroidi anabolizzanti orali meno epatotossici, può essere assunto per periodi piuttosto lunghi. Un’assunzione prolungata di Oxandrolone peggiora tuttavia il profilo lipidico ematico, abbassando il colesterolo buono (HDL) ed aumentando il rischio cardiovascolare.

Santagostino vuole rispondere a tutti i bisogni di salute dei pazienti, compreso quello di essere correttamente informato. La casa farmaceutica che per prima sintetizzò l’Anavar ® cercò pertanto di produrre uno steroide con bassissima attività estrogenica. L’Oxandrolone rispondeva in pieno a tali esigenze e come tale ebbe inizialmente un discreto successo. Humanitas Mater Domini è un ospedale polispecialistico privato accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale per le attività ambulatoriali e di ricovero.

Si assume per via orale, come detto, in pasticche, con una posologia variabile. Infatti gli effetti collaterali dipendono dalla dose, quindi viene prescritta quella minima necessaria, per il minor tempo possibile. Solitamente viene prescritto a persone che abbiano subito una perdita di muscoli importante a seguito di interventi chirurgici, patologie,  terapie farmacologiche o traumi.

Uno studio effettuato su soggetti maschi sani ha dimostrato che, in seguito a somministrazione orale di 10 mg di oxandrolone, si raggiunge il picco di concentrazione plasmatica di 417 ng/ml nel giro di minuti. Le concentrazioni plasmatiche di farmaco declinano seguendo un andamento bifasico. La prima fase ha una durata variabile da 90 minuti a 4 ore, con un’emivita di circa 33 minuti. La seconda fase ha una durata variabile da 4 ore a 48 ore, con un’emivita di circa 9 ore. Il farmaco viene eliminato principalmente nelle urine entro 96 ore (complessivamente nella misura del 60,4%, di cui il 43,6% durante le prime 24 ore).

Di regola sono sufficienti 2-4 settimane di trattamento ma, ove se ne ravvisi la necessità, la terapia con Oxandrolone può essere protratta fino ad un massimo di 3 mesi. Prima di tutto è necessario leggere quali sono i dati sulla sicurezza che vengono riportati nella scheda tecnica del farmaco. Fra gli altri suoi possibili effetti collaterali sono inclusi possibili disturbi del sonno.

Gli ormoni androgeni possono diminuire le concentrazioni di globulina legante la tiroxina (T4). L’oxandrolone è uno steroide di sintesi, derivato del DHT (diidrotestosterone), con attività androgena ed anabolizzante. Come tutti gli steroidi anabolizzanti orali anche l’Oxandrolone ha una emivita piuttosto breve (viene metabolizzato rapidamente dall’organismo). Un recente studio sottolinea come siano necessarie due assunzioni giornaliere per mantenere costanti i livelli plasmatici di questo ormone.

Trova inoltre impiego nel trattamento di alcuni effetti collaterali dell’assunzione a lungo termine di steroidi e per alleviare il dolore alle ossa associato all’artrosi. La possibilità che si verifichi policitemia in corso di trattamento, specie nei pazienti che ricevono alti dosaggi ormonali, impone un attento e periodico controllo dell’ematocrito e dei valori dell’emoglobina. La somministrazione di oxandrolone in età prepubere deve essere effettuata con estrema cautela per il rischio di saldatura precoce delle epifisi. L’ormone è controindicato in gravidanza, nei neonati e durante l’allattamento materno poiché è dubbio se passi nel latte materno. L’oxandrolone è controindicato in caso di carcinoma prostatico o mammario nell’uomo ed in caso di ipercalcemia. La possibilità che i pazienti anziani sviluppino ipertrofia o carcinoma della prostata è decisamente più elevata durante il trattamento ormonale.

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *